Dichiarazione IVA

I servizi dello studio

Un momento importante nella contabilità della vostra azienda

Quando si avvia un’attività commerciale non è sempre facile tenere presente tutti gli aspetti che riguardano la contabilità. Il nostro studio fornisce un servizio di consulenza e affiancamento personalizzato anche per quanto riguarda la dichiarazione IVA, con costanti aggiornamenti sulle novità in merito e le modalità di presentazione. Prima della modifica introdotta dalla legge di stabilità per il 2015, l’articolo 8 comma 1 del DPR n. 322/1998 dava la possibilità solo ad alcuni contribuenti di presentare la dichiarazione IVA in forma autonoma.

Novità sulla dichiarazione IVA

Con la normativa vigente, invece, il Governo ha previsto l’obbligo di presentarla separatamente rispetto al modello UNICO ed ha invece abolito l’obbligo di presentare la comunicazione annuale dati IVA. L’Agenzia delle Entrate quindi ha provveduto a pubblicare il nuovo modello per la dichiarazione IVA 2018.

Da quest’anno non è più consentita la comunicazione dell’opzione per la liquidazione dell’IVA di gruppo con il modello IVA 26 e l’IVA 26 sarà utilizzabile solo da chi non può avvalersi della dichiarazione IVA relativa all’anno solare precedente a quello a decorrere dal quale si intende esercitare l’opzione. Il modello annuale deve essere utilizzato per quanto riguarda l’anno d’imposta precedente.

Chi ha l’obbligo di presentare la dichiarazione IVA

Sono obbligati a presentarla tutti i titolari di partita IVA che esercitano attività d’impresa, attività artistiche o professionali. Da tale dichiarazione infine, si determina l’ammontare della liquidazione a debito o a rimborso IVA da parte del contribuente.

Scrivici

Contattaci per sapere come possiamo aiutarti nella gestione della tua CONTABILITÀ

I servizi del nostro

Studio Commercialista

Supportiamo l’imprenditore ed i professionisti nella gestione dell’attività in ogni sua fase, sia in quella di start up che nella successiva evoluzione.

Seguiamo i nostri clienti in una delle tappe fondamentali per tutti i nuovi imprenditori e liberi professionisti: l'apertura partita IVA

Forniamo un servizio di consulenza e affiancamento personalizzato alle aziende ed ai singoli professionisti nella dichiarazione IVA

Diamo il nostro supporto agli imprenditori e liberi professionisti nell'elaborazione e la presentazione della dichiarazione dei redditi

Dichiarazione IVA annua

Dichiarazione annuale IVA: scadenza 2018 ed esoneri

La presentazione in via autonoma - e non in allegato al modello Unico - del modello di dichiarazione IVA ha scadenza il 30 aprile 2018 e si può effettuare dal 1° febbraio 2018.

In generale questa dovrà essere trasmessa per via telematica entro il 30 aprile dell’anno successivo a quello delle operazioni.

Il nostro studio commercialista fornirà una consulenza che tenga anche presente dei singoli casi di esonero dalla dichiarazione, come ad esempio:

  • i contribuenti che essendosi avvalsi della dispensa dagli obblighi di fatturazione e di registrazione hanno effettuato soltanto operazioni esenti;
  • quelli che si avvalgono del regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità;
  • gli esercenti attività di organizzazione di giochi, intrattenimenti e altre attività simili, esonerati dagli adempimenti IVA, che non hanno optato per l’applicazione dell’IVA nei modi ordinari.
Dichiarazione IVA agevolata

Dichiarazione IVA agevolata 10 e 4 nel 2018: autocertificazione ristrutturazioni

In caso si stiano svolgendo dei lavori di ristrutturazione edile, si può usufruite dell’IVA agevolata.

La dichiarazione IVA agevolata al 10% e 4% avviene tramite un’autocertificazione che il committente oppure l’impresa edile che acquista per conto di chi ha commissionato il lavoro deve mostrare al rivenditore.

Si può ricorrere all’agevolazione al 10% per lavori di ristrutturazione edilizia in caso di lavori di manutenzione - ordinaria e straordinaria - realizzati su immobili residenziali, anche eseguiti in condomini la cui destinazione prevalente è di tipo abitativo ed è applicabile solo se l’esecuzione dei lavori è regolamentata da un contratto di appalto e se l’appaltatore fornisce prestazioni di un certo valore.

Per ottenere l’agevolazione dell’IVA al 10% non occorrono adempimenti particolari né alcuna comunicazione ad Enti istituzionali o il pagamento tramite bonifico ma per ciascuna tipologia di lavoro va conservata la dichiarazione IVA agevolata allegando la seguente documentazione:

  • copia della concessione edilizia;
  • copia dell’atto preliminare;
  • fotocopia del codice fiscale;
  • fotocopia del codice fiscale;
  • modulo Autocertificazione IVA 4% oppure;
  • modello Autocertificazione IVA 10%;
  • DIA intestata all’acquirente.